Intestazione

News

Leggi tutte le ultime novità

 
Notizie ed eventi
30/11/2016
La rinuncia dei Soci al dono BCC finanzierà un "Parco giochi inclusivo"
I Soci di BCC Carugate e Inzago che aderiranno alla proposta natalizia “Rinuncia al tuo dono” contribuiranno alla realizzazione del progetto “Parco giochi inclusivo” dell’Associazione Amici della Fondazione don Gnocchi di Pessano con Bornago.
 
Il progetto è stato scelto dal Gruppo dei giovani Soci BCC Young Carugate e Inzago, come ogni anno promotore dell’iniziativa verso la Compagine Sociale. L’iniziativa prevede la costituzione di un fondo pari al controvalore dei pacchi dono natalizi offerti dalla Banca ai quali i soci avranno deciso di rinunciare. A conclusione dell’iniziativa la Banca devolverà la cifra raccolta all’Associazione.
 
Il “Parco giochi inclusivo” è una struttura ludica per esterni, priva di barriere architettoniche per rendere i giochi accessibili a tutti i bambini: quelli che possono correre con le proprie gambe, ma anche quelli che usano la carrozzina, i bambini normodotati e quelli ipovedenti o con lieve disabilità motoria. Il parco è dotato di strutture gioco (castelli, navi, torri...) con rampe al posto delle scale. I pannelli sensoriali, le sabbiere, le piste per biglie o automobiline sono posizionati ad altezza tale da poter essere utilizzati anche da chi sta seduto. I tunnel giganti e le giostrine girevoli sono accessibili anche alle carrozzine. Si tratta quindi di un luogo di gioco che vuole favorire lo scambio, l’interazione e la condivisione tra i bambini al di là delle loro condizioni fisiche.
 
Il Centro “S. Maria al Castello” di Pessano Con Bornago ha sede nella storica Villa Castiglioni e fu acquisito dalla “Pro Infanzia Mutilata” di don Carlo nel 1949. Il Centro accolse i primi mutilatini per ospitare poi minori affetti da poliomielite, curandone gli aspetti riabilitativi, la scolarizzazione e l’inserimento sociale, secondo il progetto del fondatore. Dagli anni Settanta è stato trasformato in Centro di recupero medico-sociale nel campo della riabilitazione ortopedica e neuromotoria e, in seguito, anche in Centro diurno per anziani non autosufficienti.
 
Nel 2017 la Fondazione intende costruire il “Parco giochi inclusivo” all’interno del giardino della Villa per concedere, ai bambini che tutti i giorni si recano nella struttura, la bellezza e la gioia di muoversi in libertà in un ambiente sicuro dove esprimere le proprie potenzialità, favorendo un momento di relazione spontanea e non solo terapeutica.